Migliori Programmi per fare Video Editing

7 Programmi per Creare Video: Come fare Video Editing Gratis

Oggi non si può più prescindere dai video. E, soprattutto, non si può più realizzarli stando comodamente chiuso nella propria stanza. O, meglio, molte volte può capitare che debbano essere realizzati in movimento.

In questa guida, ti daremo 7 programmi per creare video, includendo le versioni a pagamento e gratuite. E, anche delle app per Android e iPhone.

Ecco la nostra classifica delle migliori APP o Programmi per Video Editing:

  • Lightworks– Software Gratuito
  • Shotcut – Software Gratuito
  • Adobe Premiere Pro – Software Premium
  • DaVinci Resolve – Software Premium
  • Final Cut X – Software Premium
  • IMovie – Migliore App per Video Editing IOS
  • InShot – Migliore App per Video Editing Android

Classifica migliori programmi per editing video Gratis

Lightworks (gratis per 7 giorni)

LightWorks Software per Video Editing
LightWorks Software per Video Editing

se non è il migliore, poco ci manca. Perché, davvero, ha praticamente tutto ciò che ti serve se vuoi cominciare a fare video. Anche nella versione gratuita. Tra le tante cose che puoi fare nella versione gratuita c’è la possibilità di ritagliare video con una precisione invidiabile, esportare i file in 720p per YouTube e avere diversi formati per scaricarlo. 

Si deve trovare una pecca? Sicuramente il fatto che per scaricare video in 4K tu debba pagare. Il vantaggio è avere tante funzioni, abbinate alla facilità di utilizzo.

Download: scarica da qui il software

Shotcut (gratis)

ShotCut Software per Editing Video
ShotCut Software per Editing Video

A differenza di Lightworks non ci sono versioni a pagamento. Ma è completamente gratuito. Ciò, però, non significa che tu non possa avere ciò che ti serve per montare un video.

Puoi, senza spendere neppure un euro in più, scaricare video in 4K ed editare la timeline. 

Proprio questi, infatti, sono due dei vantaggi di questo programma. Uno svantaggio? L’interfaccia non è proprio userfriendly, essendo pensata soprattutto in ottica estetica.

Download: scarica da qui il software

Adobe Premiere Pro (Premium)

Adobe Premiere Pro per Editing Video Avanzato
Adobe Premiere Pro per Editing Video Avanzato

Come si fa a non cominciare questa classifica proprio da Adobe Premier Pro? È lo strumento per eccellenza, quello realizzato, creato e pensato per i professionisti. Quelli che vogliono il massimo dal proprio video.

Flussi di lavoro perfetti per non uscire dalla sequenza temporale, tutti (ma proprio tutti!) i formati supportati (4K, 8K, qualsiasi estensione), integrazione con altri siti e programmi come Adobe Photoshop e la condivisione immediata online di ciò che hai fatto.

Certo, all’inizio non è particolarmente semplice. Ma, poi, ti ci abituerai e capirai il valore di questo programma. 

Qualche svantaggio? Richiede un computer molto potente.

Download: scarica da qui il software

DaVinci Resolve (Premium)

Da Vinci Resolve Editing Video Software
Da Vinci Resolve Editing Video Software

Se quando hai letto ‘Resolve’ hai pensato a ‘risolvere’ in italiano, hai fatto benissimo. Perché questo tool ti permette di risolvere, appunto, uno dei problemi più grossi quando si fa un video: il lavoro di gruppo.

Può capitare, infatti, che tu abbia bisogno di un feedback immediato o che il video sia il risultato di un lavoro di gruppo. Ebbene, questo programma ti permette di lavorare allo stesso progetto con gli altri utenti. Senza che, magari, sei costretto a inviare continuamente file con wetransfer.

Un altro aspetto molto interessante è quello di poter utilizzare la funzione ‘Cut’: velocizza il lavoro, soprattutto se hai delle scadenze a breve termine attraverso un’interfaccia semplificata. In modo che tu possa avere sott’occhio solo ciò che effettivamente ti interessa.

Se dovessimo trovare il pelo nell’uovo è quello di, forse, essere un po’ troppo sofisticato.

Download: scarica da qui il software

Final Cut X (Premium)

Final Cut Pro X
Final Cut Pro X

Chi ha usato questo programma per diverso tempo, avrà fatto caso alla X finale. Sì, perché quella X vuol dire davvero tutto. Vuol dire una versione che, ora, non ha più nulla da invidiare a quei programmi utilizzati per principianti.

Eh sì, perché possiamo dire tranquillamente che questa è una versione un po’ ridotta. Ci spieghiamo meglio. Per anni, Final Cut è stato usato soprattutto da professionisti e, quindi, chi voleva cominciare a editare dei video doveva rassegnarsi od optare per un altro strumento.  

Questa versione è molto più intuitiva rispetto alla versione Pro e, quindi, lascia molto spazio per i vari test. Costa circa 300€ ma ha un difetto: continua a essere soltanto per Mac.

Download: scarica da qui il software

Miglior app per editing video Iphone

IMovie

IMovie App Editing IOS
IMovie App Editing IOS

Prima di tutto, c’è da dire che è la versione ottimizzata di un programma che è già su Mac. Ma con delle piccole aggiunte, dedicate, appunto, a chi ha uno smartphone Apple.

In primis, puoi, con un solo click, modificare le foto e i video trasferendoli facilmente dalla timeline, aggiungendo effetti o transizioni. Se non hai idea di come modificare i video, puoi disporre di ben 14 modelli già pronti, anche comprensive di musiche e, in alcuni casi, anche un piccolo logo.

Sono ben 8, invece, i temi a disposizioni con 10 filtri per correggere in un solo il video stesso. Bello anche l’effetto moviola oppure l’accelerazione stessa. Disponibile anche la modalità di split screen: praticamente, puoi dividere il video a metà e agire su due flussi di video in maniera indipendente.

Comode anche le scorciatoie da tastiera. Puoi, ovviamente, condividere le tue creazioni direttamente sui social network oppure esportare ciò che hai fatto in una cartella per poi rivederlo a tempo debito.

Necessita, però di una competenza di video non certo basic per poterlo utilizzare. 

Download: scarica da qui l’app

Miglior app per editing video Android

InShot

InShot Editing Video per Android
InShot Editing Video per Android

Una delle app per cellulari più famosa e scaricata per quanto riguarda i video. Il motivo? Molto, molto semplice da utilizzare. Per tutto. Sia per creare quelle classiche bande sopra e sotto da social e sia perché, comunque, puoi condividere con facilità sui tuoi profili.

Disponibile sia nella versione a pagamento che in quella gratuita, ti permette anche di modificare immagini o video. O, ancora, creare una sorta di collage. Tra le cose che puoi fare, per quanto concerne i video, c’è quella di aumentare o diminuire la parte visibile, applicare dei filtri o aumentare la velocità. 

Qualche contro di questo strumento? Nella versione gratuita c’è la filigrana di InShot e, per toglierla, devi necessariamente farti un abbonamento al programma. Quindi, praticamente, devi pagare. 

Non mancano, inoltre, i messaggi pubblicitari ogni volta che sei connesso. Anche in questo caso, però, se passi alla versione a pagamento, non ci sarà alcun tipo di problema. Il costo è molto basso perché ci sono degli strumenti, all’interno di InShot, che costano meno di 1€. Ma, in generale, i costi non sono affatto alti. 

Il consiglio è quello di provare prima la versione gratuita e poi capire, qualora dovesse essere tutto ok, se è opportuno passare a quella a pagamento.

Download: scarica da qui l’app